fbpx

LABYRINTH

La settimana varesina del design fa parte ufficialmente da due anni del circuito nazionale delle Design Week insieme a Venezia, Matera, Palermo, Udine e come le altre si caratterizza per una sua specificità e unicità. Per VDW è la scelta di un tema di ispirazione.

Fil rouge dell’edizione 2020 è il labirinto. LABYRINTH, un tema di fascino, per il suo leggendario segno grafico e per la sua simbologia: la ricerca di un percorso che dal caos conduce alla perfezione, come nell’iter di ricerca e sviluppo di un progetto di design.
“Quale migliore sfida per noi se non la scelta di un tema che ha visto protagonista una figura mitologica femminile come quella di Arianna? Un tema intrigante che ha sempre motivato nuove sfide e l’Italia ne è testimone illustre: basti pensare al labirinto di Fontanellato creato da Franco Maria Ricci e al Labirinto Borges a Venezia sull’Isola di San Giorgio Maggiore inaugurato nel 2011 in omaggio all’autore tanto affascinato da quello che lui definiva “il naturale labirinto di calli e canali”.

Il labirinto è simbolo di ricerca nel caos mentale.
Nella vita, nel lavoro, nelle relazioni ciascuno di noi affronta un percorso di ricerca entrando e uscendo di continuo da labirinti quotidiani. È indispensabile una guida che indichi la strada verso il metodo, la continuità e la creatività.
La figura femminile da sempre nell’immaginario collettivo rappresenta la razionalità che conduce e aiuta l’uomo.
Fondamentale l’intervento della genialità e dell’intelligenza di Arianna, donna guida che “conosce i segreti di quel filo prezioso, chiave di salvezza e di rinascita, mezzo di condotta e non di conduzione”.
Arianna custodisce la verità e la svela cedendo alla forza irresistibile dell’amore.
Spesso però l’uomo fallisce durante questa prova e si accontenta di usare la ragione solo nel momento del bisogno per poi accantonarla e compiere scelte sbagliate.
Qui ci sembra utile ricordare, con un pizzico di presunzione e vanità femminile il pensiero di A. Camus: “Un uomo labirintico non cerca mai la verità, ma sempre e soltanto Arianna.”
In realtà ogni essere umano dovrebbe innalzarsi verso la “bellezza estetica”, verso la spiritualità avvalendosi proprio dell’aiuto della ragione.
Non dimentichiamo che Arianna è un personaggio di assoluta attualità : se nel labirinto è guida, nella vita è anche una donna tradita vittima di un amore cieco . Nell’illusione e nella fiducia di un sonno sereno trova il suo “carnefice”.

EVENTOCON IL CONTRIBUTO DI

EVENTO CON IL PATROCINIO DI

IL SOSTEGNO DI

CON IL CONTRIBUTO DI

Schermata 2020-03-06 alle 16.34.37

EVENTO CON IL CONTRIBUTO DI

IL PATROCINIO DI

IL SOSTEGNO DI

VARESE DESIGN WEEK | C.F. 95087380127

WEBDESIGN: YOUCANLAB.IT