Il concorso

“PROGETTARE UNA PANCHINA” Concorso di idee

Il tema del concorso è stato ispirato dal libro:
“Sulla panchina – Percorsi dello sguardo nei giardini e nell’arte”
di Michael Jakob

Data la storica vocazione di Varese a città giardino, la Varese Design Week 2017 nella sezione che riguarda il design green ha voluto promuovere un concorso di idee dedicato al tema della panchina. L’obiettivo è quello di rivitalizzare alcune parti outdoor della città che vanta uno speciale connubio tra arte e natura con la presenza di importanti parchi cittadini e ville già a partire dal settecento. L’Associazione culturale Wareseable ha quindi organizzato questo concorso che ha la finalità di proporre nuove tipologie di panchine per esterno, con forme e materiali innovativi, ragionando sul ruolo che hanno nei parchi, nello spazio cittadino e in quello più intimo di spazio privato.

“Quando ci sediamo su una panchina in cerca di un momento di riposo o per godere della vista di un paesaggio, quasi mai ci rendiamo conto di quanto questo oggetto, in apparenza banale e insignificante, funzioni come una vera e propria macchina visiva, «intelligente e visionaria», in grado di farci comprendere la realtà che abitiamo. Obbedendo a una semplice quanto efficace strategia visiva, la panchina, mentre apparta dal flusso del mondo, crea situazioni e paesaggi particolari, insegna, suscita, cita. Orienta il nostro sguardo e modella il nostro stato d’animo.”
Michael Jakob

Il tema del concorso è stato ispirato dal libro di Michael Jakob “Sulla panchina” edito nel 2014 da Einaudi, in cui lo scrittore ci guida in un viaggio sorprendente attraverso i giardini e le epoche, dalla Toscana rinascimentale alla Francia del Settecento, dalla Russia degli anni Venti ai paesaggi industriali della contemporaneità, provando a ricostruire le molteplici vite di un’entità desueta: dalle panchine reali, come le «panche di via» di Firenze o Pienza e quelle stravaganti di Bomarzo, a quelle letterarie (Rousseau, Stifter, Sartre), artistiche (Manet, Monet, Van Gogh, Liebermann) o cinematografiche (Vertov, Antonioni). Un saggio di cultura visuale colto e raffinato, accessibile – per il fascino dei temi, l’originalità dell’impostazione, l’eleganza della scrittura e la ricchezza dell’apparato iconografico – anche al lettore curioso.

Michael Jakob è professore ordinario di Lettere Comparate all’Università di Grenoble e docente di storia e teoria del paesaggio presso il Tech (hepia) di Ginevra e l’EPFL di Losanna. È fondatore e direttore della rivista internazionale di lettere comparate Compar(a)ison; dirige la collana «di monte in monte» (Edizioni Tarara’, Verbania). Ha pubblicato di recente Sulla panchina (Einaudi, Torino 2014), Ritorno a Ermenonville (Tarara’, Verbania 2014), The swiss touch in landscape architecture (Ifengspace, Pechino 2015) e Cette ville qui nous regarde (b2, Parigi 2016).

I premi per i primi tre selezionati 
1° premio: 1.000,00 euro in denaro
2° premio: premio del valore di 700,00 euro
3° premio: premio del valore di 300,00 euro

Inoltre, per i primi tre progetti selezionati verrà realizzato un mockup e una video intervista che verrà caricata nella sezione del sito dedicata al Concorso. I primi dieci selezionati parteciperanno a una mostra dedicata, organizzata nei mesi che seguiranno la Varese Design Week 2017.

La Giuria del concorso:

  • Presidente: Michael Jakob
    Autore del libro “Sulla panchina – Percorsi dello sguardo nei giardini e nell’arte”, professore di storia e teoria del paesaggio , fondatore e direttore della rivista internazionale “Compar(a)ison”.
  • Maria Luisa Ghianda
    Architetto, professoressa di storia dell’arte e figlia dell’ebanista Pierluigi Ghianda
  • Danilo Redaelli
    Architetto, fotografo e docente al Politecnico di Milano
  • Giorgio Caporaso
    Architetto e designer
  • Massimo Farinatti
    Architetto, designer, vicepresidente e membro del comitato direttivo di ADI Lombardia
  • Davide Baldi
    Responsabile di “FaberLab”

La premiazione è avvenuta lo scorso 9 aprile, alla presenza del Presidente di Giuria Michael Jakob, Maria Luisa Ghianda, Giorgio Caporaso, Davide Baldi, Massimo Farinatti. Premiazione ad opera di Rosario Rasizza A.D. di Openjobmetis, sponsor del concorso.

 

PREMIATI


1° classificato: CHORD BENCH di Alex Bocchi

 

2° classificato: DUNE di Letizia Caruzzo e Mauro Fabbro

 

3° classificato: GERMOGLIO di Stefano Zara

 

MENZIONI DI MERITO
VARE-SEAT di Marco Fardelli
MELLY di Letizia Caruzzo e Mauro Fabbro
V-CAMERA di Silvia Pedrini e Linda Pedrini e Stefano Magnani
PISOLA di Daniela Zorzi e Paolo Aina
NIX di Andrea Crespi
DEMETRA di Emanuela Longo e Carlotta Albertario
VARESE di Gianni Magnolia

Con il contributo di Regione Lombardia