Ospiti

MARCO LAVIT

Marco Lavit, dopo la maturità classica al Liceo Cairoli di Varese prosegue gli studi nella Ville Lumière. Numerose e di alto livello le esperienze lavorative e di studi che hanno caratterizzato gli anni della sua formazione; internship a Sydney, Londra, Milano, uno scambio alla RMIT di Melbourne e diversi workshops a Tokyo, Kyoto e Pechino. Iscritto all’ordine degli architetti di Parigi, fonda nel 2014 Atelier LAVIT esercitando la professione in Francia e in Italia. Partendo dal punto di vista architettonico, l’atelier porta avanti un lavoro di progettazione dell’oggetto dove il dialogo con gli artigiani ed il loro savoir-faire made in Italy rimane il punto cardine. Nel suo iter professionale Architettura e Design si muovono in un accattivante percorso parallelo nutrendosi dell’esperienza fotografica e scenografica, alla ricerca di un’essenzialità concettuale ma non materica, con una produzione atemporale. Marco Lavit nella sua pur giovane carriera ha ricevuto numerosi premi tra cui il 2°premio World Architecture Workshop nel 2008 e il 1° premio Panerai per Le Corbusier nel 2015. La seduta Venezia, il tavolo Reconvexo ed il divano Atem sono parte della collezione di Nilufar Gallery a Milano e sono stati esposti alla Varese Design Week 2017. Marco è annoverato fra i «Rising Talent Awards» 2018 for Maison & Objet Paris e dall’inizio di quest’anno è Professore presso l’Ecole Spéciale d’Architecture (ESA) di Parigi.

www.atelier-lavit.com

MARCO PIVA

Marco Piva definisce il suo linguaggio emozionante, fluido e funzionale, firmando realizzazioni legate all’architettura, al product e all’interior design. La sua ricerca materica e tecnologica, la differenziazione, l’innovazione progettuale sfociano nella fondazione dello Studio Marco Piva che spazia dai grandi progetti architettonici alla progettazione d’interni, fino al disegno industriale. In Giappone, a Osaka, ha partecipato alla progettazione e costruzione dell’innovativo complesso residenziale Next 21, negli Emirati Arabi Uniti a Dubai ha progettato i complessi alberghiero – residenziali Oceana e Tiara di Palm Jumeirah. Ha realizzato il Laguna Palace a Mestre, il Port Palace a Montecarlo, in Russia l’Hotel Mirage a Kazan, l’Una Hotel di Bologna, il T Hotel di Cagliari, il DoubleTree by Hilton a Mogliano Veneto, il complesso multifunzionale Le Terrazze a Treviso, premiato come una delle migliori architetture di recupero industriale. Recenti sviluppi sono il Centro Direzionale di Feng Tai a Pechino, il Centro Culturale di Yuhang, il Master Plan sul Dianshan Lake a Shanghai, le Ville private di Beverly Hills negli USA e il prestigioso Excelsior Hotel Gallia a Milano che ha ricevuto ben 12 riconoscimenti internazionali di architettura e design. Ha disegnato inoltre il Concept delle vetrine Bulgari di tutto il mondo e le Lounges Casa Alitalia per Alitalia. Lo Studio Marco Piva è attualmente impegnato nella realizzazione di complessi residenziali e prestigiose residenze private in Cina, Stati Uniti, India, Montecarlo, Italia e Albania, oltre che sulla progettazione di complementi di design per le più importanti aziende del settore. Ville prestigiose sono attualmente in costruzione a Beverly Hills, Los Angeles. Marco Piva Atelier Design ha disegnato per i più prestigiosi brands italiani di interior design.

www.studiomarcopiva.com

CARLO RAMPAZZI

Carlo Rampazzi, architetto e designer svizzero di Ascona, ha ottenuto le sue qualifiche in architettura e interior design a Lugano e Parigi. Ha iniziato la sua carriera nel 1970 come designer internazionale, creando uno stile neo-massimalista che lo ha visto interpretare i mobili classici attraverso un tocco contemporaneo. Nel 1974 ha fondato la sua azienda Selvaggio SA, con sede principale ad Ascona, Svizzera. Seguendo questo percorso creativo, nel 1988 ha lavorato con Alessandro Mendini ad Abitare il Tempo, a Verona. All’inizio degli anni ’90 è diventato uno degli interior designer di maggior successo del mondo, lasciando il suo segno inconfondibile in molti progetti ben noti, tra i quali il Gran Hotel Tschuggen di Arosa, l’Hotel Eden Roc di Ascona e il Carlton Hotel a St.Moritz. Nel 2003 ha fondato, in collaborazione con Sergio Villa, una propria linea di edizioni limitate di mobili, accessori e tessuti. Recentemente ha scoperto un interesse per la moda e per il design calzaturiero. La sua creatività apre le porte delle case del mondo alle famiglie che apprezzano non solo il suo talento artistico, ma la sua capacità di capire i loro sogni e fantasie. Nuovo concetto di Carlo Rampazzi, “Maximinimalismobili” deve essere inteso come una risposta al mainstream attuale nel design. Ignorando le idee in voga, la sua creatività visionaria, unifica nuovamente passato, presente e futuro in un design senza tempo. Esso riflette la sua visione di coniugare il design barocco opulento della sua collezione “opus futura” con le ridotte, linee semplici e chiare della collezione minimal.

www.carlorampazzi.com