Interviste

Croci Spa, main sponsor della VDW2018

Croci Spa nasce a Varese nel 1990 grazie all’intuizione imprenditoriale dei fratelli Croci. Nel corso degli anni, attraverso il costante investimento nella ricerca, la continua innovazione e attenzione alle richieste dei clienti e del consumatore finale, l’azienda ha conquistato un importante ruolo di leadership nel mercato.Il core business non si limita all’acquariologia e cinofilia, ma offre una vasta selezione di prodotti che spaziano dagli accessori, al pet food fino alla produzione di una vasta collezione di abbigliamento per cani. Oggi CROCI si afferma sul mercato italiano e internazionale con lo sviluppo di prodotti a marchio proprio presenti nei Paesi di tutto il mondo sia in Europa sia in Russia, America e Asia. Nel 2018 in collaborazione con l’azienda Croci nasce il marchio ANADA, frutto dell’intuito e della creatività della designer Anastasiia Bessarab. Fashion brand rigorosamente Made in Italy dal concept tanto inaspettato quanto attuale di capi declinati per essere indossati dall’essere umano e dal suo cane, fedele compagno di vita. Rivolgiamo alcune domande al dottor Dario Croci, titolare della Croci Spa.  www.croci.net

In quanti Paesi opera la sua azienda?
Oggi CROCI si afferma sul mercato italiano e internazionale con lo sviluppo di prodotti a marchio proprio presenti in 55 Paesi di tutto il mondo sia in Europa sia in Russia, America e Asia. I canali di distribuzione spaziano dai classici pet shop alla grande distribuzione specializzata.

Esiste un trend anche nel settore pets?
Con gli oltre 60 milioni di animali da compagnia che vivono nelle famiglie italiane (e 200 milioni in Europa), il loro benessere genera un trend di mercato sempre in crescita, grazie anche al sempre più elevato riconoscimento sociale dei Pets in famiglia. Gli animali di affezione danno valore alla nostra vita e la migliorano, per questo sentiamo sempre più la necessità di volere il meglio per loro come lo vogliamo per noi. 

La linea ANADA è una grande novità nel settore, come sono i riscontri dalla prima sfilata alla Milan Fashion Week? 
La collezione Anada ha riscosso grande interesse e successo mediatico grazie all’evento unico nel suo genere e alla location esclusiva di Milano durante la Fashion Week. I social e le riviste di moda sono letteralmente impazziti per questa collezione innovativa che associa capi per cani, per umani e accessori. Molte riviste dedicheranno redazionali ad hoc alla nuova tendenza della collezione Anada per l’autunno/inverno 2018-2019 ispirata alla visione multiculturale della sua designer Anastasiia Bessarab. Stay Tuned….

Telmotor, partner della VDW2018

Nata a Bergamo nel 1973 come azienda specializzata nella distribuzione di prodotti per l’automazione industriale e forniture elettriche, la società amplia progressivamente le sue competenze al settore della distribuzione di energia, all’illuminazione, alla building & home technology e alle energie rinnovabili, proponendo soluzioni integrate ad ampio raggio per il mondo dell’industria, delle infrastrutture e del terziario. Oggi, Telmotor opera in sette diverse sedi con un organico di 270 collaboratori, è suddivisa in tre grandi business unit – Light Consulting, Industry Automation ed Energy Solutions – con un volume di affari superiore ai 100 milioni di euro. Rivolgiamo qualche domanda a Mario Morosini, Business Developer Manager Light Consulting. www.telmotor.it

La luce è un fattore fondamentale nella progettazione di uno spazio. Quale deve essere il loro legame?
La luce dà la sensazione dello spazio, non solo lo materializza, ma lo riempie di contenuto emotivo che senza luce sarebbe impossibile cogliere. Se usata sapientemente, la luce nobilita lo spazio e la sua architettura.

Che ruolo ha la luce in rapporto al colore?
La luce deve illuminare in modo che i colori degli oggetti ci vengano restituiti fedelmente, la RESA CROMATICA quindi credo sia il rapporto più significativo fra luce e colore, essenziale per riconoscere le cose, restituire per esempio naturalezza all’incarnato dando cosi senso di benessere. Altra grandezza importante, rimanendo nella tonalità del bianco, è rappresentata dalla TEMPERATURA DI COLORE espressa in Kelvin, il colore della luce, che sta assumendo valore in quanto l’avvento delle nuove sorgenti a LED ha reso possibile la sua regolazione adattando la tonalità della luce alle ore della giornata in sincronia col nostro ciclo biologico. Ne deriva un notevole senso di benessere un‘aumentata efficienza nel rispetto del nostro ciclo circadiano.

Telmotor fornisce prodotti e soluzioni raggiungendo la massima diffusione e capillarità. Quanto è importante per voi l’innovazione?
Almeno importante quanto saper applicare i contenuti e la tecnologia conosciuta. L’onore di rendere nota l’innovazione, quindi sorprendere il professionista che affianchiamo con la nostra consulenza stringe il nostro rapporto e lo conferma mettendoci in condizione di influenzare il mercato garantendoci la raccolta commerciale. Saper adoperare con disinvoltura la massima espressione tecnologica o il grande contenuto estetico costituisce il nostro tratto distintivo e rende la nostra differenza tangibile.

KEIM, partner della VDW2018

Nel 1878 Adolf Wilhelm KEIM con la sua scoperta ha creato il marchio “Colori minerali KEIM” e fondato l’azienda. Oggi KEIM è leader mondiale per la protezione minerale degli edifici e stimati per soluzioni sostenibili. KEIM offre i colori più resistenti e soluzioni e sistemi per facciate e interni puramente minerali. La forza è la continua ricerca di innovazioni nel settore delle soluzioni minerali per l’edilizia. La missione è di “produrre il migliore colore al mondo”. Per la VDW2018 sono stati i partner per la realizzazione del Color Temporary garantendo un risultato finale davvero impeccabile. Ce ne parla il Dott. Duccio Ducci, Area Manager Nord Ovest. www.keim.com

Cavazzoli Giovanni & C. partner della VDW2018

Da quasi mezzo secolo la Cavazzoli Giovanni srl opera sul territorio nazionale dal Nord al Sud Italia e internazionale dalla Svizzera alla Spagna, producendo componenti per l’edilizia. L’azienda mette a disposizione le proprie strutture e le proprie conoscenze tecniche al fine di creare opere funzionali, al passo coi tempi e che soddisfino in primis le richieste del cliente. Nel 2005, con l’inserimento del figlio Daniele, la Cavazzoli implementa e migliora tale linea produttiva, producendo opere metalliche di alta qualità ottenendo licenze a produrre facciate continue, ventilate e strutturali, strutture in vetro per esterni e interni, gazebi e giardini d’inverno. La Cavazzoli Giovanni realizza le proprie opere attraverso l’utilizzo dei migliori sistemi presenti sul mercato, quali Schϋco, Alu-K e Domal. Questi sistemi consentono di riservare all’utente finale (privato, commerciale e industriale) una particolare attenzione alla qualità, al design e alla funzionalità del prodotto proposto. Nel video Daniele Cavazzoli. www.cavazzoliserramenti.com

GESSI 316 al Color Temporary VDW2018

Dalla ricerca di un materiale nobile e prezioso, duraturo nel tempo, resistente e che fosse anche bello da vedere, di un elemento che esaltasse, con semplicità, le creazioni Gessi, dai rubinetti agli accessori, attraverso un design di grande immediatezza visiva e raffinatezza essenziale, nasce il Sistema Gessi 316; protagonista, l’esclusivo acciaio inossidabile 316. La creatività e lo stile Gessi hanno saputo infondere nell’acciaio stesso una percepibilità totalmente nuova, dando al materiale usualmente tecnico e freddo, un calore e una capacità arredativa speciale. Grazie a una gamma ricca e accattivante di consistenze superficiali, motivi e finiture, il sistema gessi 316 offre all’interior designer del bagno le più varie e sorprendenti possibilità di arredo. Rivolgiamo qualche domanda al reparto Marketing dell’azienda. www.gessi.com

Gessi 316 racchiude un’estetica completamente nuova. Un materiale – l’acciaio – solitamente freddo e poco “arredativo”, diventa invece un elemento di grande fascino e pieno di interessanti suggestioni. Qual è il segreto?
L’acciaio speciale 316 di Gessi è un materiale straordinario per un design di grande bellezza. Pochi materiali possono vantare una resistenza simile all’acciaio, che mai, in qualunque condizione ambientale, perde la propria brillantezza, la impeccabile eleganza, il colore ricco e profondo, richiedendo altresì una manutenzione minima. L’acciaio del Programma Gessi 316, riafferma il concetto caro all’Azienda di “Design for nature”: riciclabile al 100%, l’acciaio può infatti essere rigenerato e riciclato all’infinito, consentendo di ridurre il consumo delle risorse naturali. Non solo altamente performante, Gessi ha reso questo prezioso e nobile materiale, che da sempre impiega per il proprio Programma di docce Private Wellness, elemento di grande versatilità e bellezza anche per la rubinetteria.

Cosa significa il concetto “Design for Nature”?
Il design oggi non può essere solo estetica, ergonomia, funzionalità e capacità di industrializzare il prodotto; il design deve tenere conto dei valori e delle preoccupazioni della società: l’ambiente, le risorse energetiche, nuove modalità dell’abitare, nuovi bisogni individuali e collettivi. La tecnologia oggi fornisce nuovi strumenti per la ricerca di un migliore rapporto con gli oggetti, per ottimizzare il benessere dell’individuo nell’ambiente. Poiché l’uomo è sempre al centro del progetto. Tecnologia ed ecologia, oggi sono la nuova sfida. In riconoscimento della propria responsabilità verso la società nel complesso, Gessi agisce costantemente in modo da salvaguardare la salute dei propri lavoratori, assicurare la compatibilità ambientale, sicurezza e i più alti standard di qualità nei suoi processi e prodotti, assicurare che l’acqua e altre risorse di valore siano usate in modo responsabile e sostenibile e che i principi etici dell’azienda siano fedelmente osservati. La sfida di Gessi si fonda sull’idea di ridurre la propria impronta ecologica e sociale sulla Terra, migliorando le prestazioni ambientali e sociali del proprio prodotto sia in sede di sua realizzazione che in sede di utilizzo finale, attraverso una innovazione che coinvolga anche i metodi di lavoro, i comportamenti e i sistemi di gestione imprenditoriale. Tale impegno si concreta in una continua ricerca, tesa non solo allo sviluppo di design di altissimo profilo estetico resi nei materiali di più alta qualità e con la garanzia di una meticolosa produzione italiana, ma anche a intervenire, con soluzioni tecniche e tecnologiche, sulla sicurezza e sostenibilità dei prodotti e dei processi, e sull’ottimizzazione nell’utilizzo dell’energia e dell’acqua e all’eliminazione di ogni fattore inquinante, e suggerendo parimenti stili di vita e di consumo più responsabili nei confronti dell’ambiente.

Gessi 316 nasconde pattern affascinanti fatti da esclusive lavorazioni dell’acciaio. Quali finiture comprende il sistema?
Rilievi di charme: I pattern affascinati di Trame e Intrecci creano pezzi di sapore speciale, perfetti per chi ama l’essenzialità, ma vuole dare al bagno un tocco raffinato, high-tech, ma caldo e decorativo. Bagliori industrial-chic: grazie a una gamma ricca e accattivante di consistenze superficiali, motivi e finiture, il Sistema Gessi 316 offre all’interior designer del bagno, le più varie e sorprendenti opportunità di arredo: dal bagliore scintillante del metallo puro, a tonalità morbide e lisce al tatto a consistenze superficiali più accentuate e ardite, come i pattern di sapore industrial-chic di Meccanica e Cesello. L’acciaio di Gessi 316 è disponibile in 4 finiture: steel brushed, black metal brushed, copper brushed e l’innovativa finitura warm steel brushed.

AVBMarredisumisura al Color Temporary VDW2018

AVBM è un’azienda che affonda le proprie radici nel cuore della realtà artigianale brianzola e si dedica, da sempre, alla creazione di mobili e complementi d’arredo su misura. La vision aziendale miscela il valore e il rispetto della tradizione al gusto per la modernità e la sperimentazione delle nuove tendenze nel settore. La mission è creare arredamenti che si adattino alle reali esigenze dei committenti e che diventino espressione di gusto e personalità. Alla VDW2018 hanno esposto DAMA, un sistema di arredo modulabile in base alle esigenze, disponibile in differenti colorazioni e materiali, con un innovativo sistema di montaggio. Ce ne parla il Dott. Lucca Brambilla, titolare dell’azienda. www.avbmarredisumisura.it

bioKamino al Color Temporary VDW2018

Esposto presso il Color Temporary, quartier generale della VDW2018, il camino decorativo a bioetanolo è la nuova tendenza di arredo in tutta Europa. L’effetto di una fiamma vera senza i legami dell’installazione di una canna fumaria, niente fumo, ceneri e fuliggine lo rendono un complemento di arredo versatile e ricercato che completa e valorizza col fascino del fuoco ogni tipo di ambiente, compresa la camera da letto. Ce ne parla Giuseppe Labita, direttore commerciale di bioKamino. www.biokamino.com

Yulia Pianzina e Serra1938 al Color Temporary VDW2018

La storica falegnameria serra 1938 ha partecipato alla terza edizione della VDW2018 presentando la collezione Colibrì della designer Yulia Pianzina. Questa collezione ha come idea principale la leggerezza e i colori. Sui colori, materiali ed essenze la designer e la falegnameria hanno fatto uno studio approfondito riscoprendo antichi metodi di colorazione e verniciatura come le terre e le aniline. Composta da 3 elementi di arredo e 3 tavoli di diversa grandezza e finitura. I volumi con geometrie razionali e il loro equilibrio uniscono funzionalità delle forme e giochi di colori naturali. Il concetto chiave del progetto è di riuscire a personalizzare ogni volume con infinite combinazioni tra essenze, pelli e tinte selezionate dall’architetto e realizzate dalla maestria artigiana. Ce la racconta la designer Yulia Pianzina. www.serra1938.it

L'architetto Gianni Magnolia alla VDW2018

L’architetto Gianni Magnolia ha partecipato alla VDW2018 grazie al Concorso di Idee indetto nel 2017 dal titolo “Progettare una panchina”. Arrivato tra i primi 10 selezionati ha realizzato la sua panchina tramite l’azienda Trackdesign di Bari e proprio durante la giornata di apertura della manifestazione è stata donata alla città di Varese e posta in Piazzetta San Lorenzo. La panchina Varesè ha una forma molto particolare: partendo da un sostegno a forma di vaso cavo, tutta la struttura vuole simboleggiare e ricordare il verde della Città Giardino. Ce la racconta l’architetto in questa intervista girata dalla collega Sonia Milani di 23&ventiwww.koidesign.it

Greta e Fabia, studentesse dello IED, alla VDW2018

L’edizione della VDW2018 ha riscontrato un’ottima partecipazione anche con il mondo accademico. Greta e Fabia, due studentesse dello IED, in questo video spiegano i due progetti che hanno ideato e che hanno esposto presso lo Studio Atelier di Silvana Barbato: il primo riguarda la “hall di cortesia” per i clienti Best Western, un ambiente che si adatta di volta in volta alle diverse esigenze dei clienti fidelizzati modificandosi su misura delle loro esigenze; il secondo è uno spazio di lavoro pensato per il team di The Blond Salade, il blog di Chiara Ferragni che supporta l’interazione, la creatività, la condivisione, l’ispirazione reciproca, l’espressione personale dei giovani talenti favorendo acusticamente e spazialmente le differenti attività lavorative svolte all’interno. I progetti nel dettaglio.

Mostra "OPERE INEDITE DI EGIDIO BONFANTE"

“OPERE INEDITE DI EGIDIO BONFANTE” Le figlie di Egidio Bonfante raccontano il padre attraverso le sue opere in una mostra allestita presso il Liceo A. Frattini nel mese di aprile a Varese. Video by Sonia Milani.